Italiascuola.it
  14-10-2011
 
  Retribuzione del docente supplente per il sabato e la domenica: interviene l'ARAN
 
  Foto notizia
L'Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni (ARAN) ha pubblicato, sul proprio sito, un utile orientamento applicativo, che riportiamo qui di seguito:



"Al docente supplente va retribuita la sola giornata festiva della domenica o anche quella del sabato, anche se non lavorativa?

La formulazione dell’art. 40, comma 3, del CCNL 24/07/2003* del comparto scuola, secondo cui “nell’ipotesi che il docente completi tutto l’orario settimanale ordinario, ha ugualmente diritto al pagamento della domenica ai sensi dell’art. 2109, comma 1, del codice civile” trova la sua radice, oltre che nella su citata norma codicistica, nell’art. 36 della Costituzione.


Dal combinato disposto delle due norme, infatti, deriva sia il diritto del lavoratore ad un giorno di riposo ogni settimana, di regola in coincidenza con la domenica, sia il diritto alla retribuzione, come conseguenza naturale del riconoscimento degli effetti giuridici di un periodo di servizio per il quale il lavoratore ha stipulato un contratto.


Nel caso prospettato, dunque, e a condizione che il docente supplente abbia svolto tutto l’orario settimanale proprio del docente titolare che va a sostituire, va retribuita non solo la giornata festiva delle domenica, ma anche la giornata del sabato, ancorchè non lavorativa.



* oggi articolo 40, comma 3, del CCNL del 29.11.2007".












Per leggere l'aricolo 40, comma 3, del CCNL del 29.11.2007, CLICCA QUI.



 



Per leggere l'orientamento sul sito internet dell'ARAN, CLICCA QUI.