/
Italiascuola.it Italiascuola.it
AGGIORNAMENTO -  FORMAZIONE  - ASSISTENZA
per l'AMMINISTRAZIONE e la GESTIONE delle SCUOLE AUTONOME
Venerdì 25 aprile 2014
accesso libero
in abbonamento
SERVIZI DI SPORTELLO
accesso
accesso
LA FORMAZIONE
accesso
INFORMAZIONE
accesso
accesso
accesso
spazio
CANALI TEMATICI
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
STRUMENTI DI LAVORO
accesso
accesso
accesso
accesso
Notizie
LE ULTIME NOTIZIE RICERCA AVANZATA

  14-07-2006
  Decorazione
  L'annullamento tardivo di un'aggiudicazione illegittima
 
  Foto notiziaNella sezione Documenti & Approfondimenti di Italiascuola.it è disponibile la sentenza del Consiglio di Stato (n. 3576 del 19/06/2006), in merito al potere degli enti pubblici di annullare d'ufficio i propri provvedimenti amministrativi viziati da illegittimità.

I fatti riguardano una società cooperativa che si è vista aggiudicare l'appalto per il servizio di preparazione e consegna dei pasti a degenti nei presidi ospedalieri da parte di un'Azienda Sanitaria Locale di Bari, che poi, tre anni dopo, ha annullato l'aggiudicazione, in via di autotutela, per l'assenza, nella società cooperativa, del requisito della regolarità della posizione contributiva come condizione indispensabile per la partecipazione alla gara.

Il Consiglio di Stato ha accolto l'appello della società cooperativa, annullando l'ultimo provvedimento dell'Ente, con cui si revocava l'aggiudicazione dell'appalto, per due ragioni:
- la prima, perché l'indicazione dell'interesse pubblico violato era del tutto generica, senza una concreta specificazione dell'entità e della gravità della violazione;
- la seconda, perché il notevole tempo trascorso dall'adozione del provvedimento (nel caso specifico tre anni), non rendeva più concreta l'esigenza di una tutela del supposto interesse pubblico a sostegno del provvedimento di annullamento.

La sentenza è importante anche per il mondo delle scuole, perché le avvisa sui limiti che queste possono incontrare nell'assunzione dei provvedimenti di autotutela.

Il testo integrale della sentenza è disponibile, come di consueto, nella sezione Documenti & Approfondimenti di Italiascuola.it.
 
Versione stampabile Versione stampabile Invia questa notizia Invialo ad un amico
  Decorazione
  « Torna all'elenco delle notizie

©2002-2014 Italiascuola srl, Via Bernini 22/A - 43100 Parma tel +39 0521 949014 fax +39 0521 952340 - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002
Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002).
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009

I contenuti di questo sito sono riservati; non ammessa la loro ulteriore comunicazione, diffusione o pubblicazione (a titolo esemplificativo e non esaustivo, la diffusione su altri siti internet o attraverso testate giornalistiche) se non dietro esplicita autorizzazione della Direzione.

Sede legale: Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736
Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002