/
Italiascuola.it Italiascuola.it
AGGIORNAMENTO -  FORMAZIONE  - ASSISTENZA
per l'AMMINISTRAZIONE e la GESTIONE delle SCUOLE AUTONOME
Giovedì 18 settembre 2014
accesso libero
in abbonamento
SERVIZI DI SPORTELLO
accesso
LA FORMAZIONE
accesso
INFORMAZIONE
accesso
accesso
accesso
spazio
CANALI TEMATICI
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
Notizie
LE ULTIME NOTIZIE RICERCA AVANZATA

  23-04-2012
  Decorazione
  La circolare sul monitoraggio dei procedimenti disciplinari: il legislatore scrive norme discutibili e l'amministrazione "ci mette il carico"...
 
  Foto notizia
L’Ispettorato per la funzione pubblica, con nota n. 6006 del 13/2/2012, ha rilevato l’inottemperanza, da parte del MIUR, degli obblighi di comunicazione previsti dalla Direttiva n. 8 del 6 dicembre 2007 del Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione (All. n. 1), in particolare per la parte che riguarda la trasmissione dei dati relativi ai procedimenti disciplinari attivati nei confronti del personale della scuola. 
 
La citata Direttiva, al paragrafo 6, secondo capoverso, impone a tutte le pubbliche amministrazioni di «inviare all’indirizzo di posta elettronica ispettorato@funzionepubblica.it i dati relativi all’avvio dei procedimenti disciplinari ed agli esiti degli stessi»,in particolare quelli attinenti alle«contestazioni mosse al dipendente, con specifico riferimento alla violazione imputata al medesimo, nonché il successivo esito del procedimento», i quali devono essere comunicati «entro 5 giorni» dalla loro adozione. 
 
La C.M. del 20 aprile chiarisce, quindi, le procedure che le scuole dovranno seguire per regolarizzare le situazioni preesistenti e quelle in corso. 
 
 
D’ora in poi, sottolinea la circolare, tutti gli atti inerenti i procedimenti disciplinari dovranno essere comunicati entro 5 giorni dalle scuole al Dipartimento della Funzione Pubblica e ai rispettivi uffici scolastici regionali. 
 
A parere di questa testata telematica si tratta di una previsione che introduce un'ulteriore inutile carico di lavoro per le P.A. di dimensioni organizzative medio-piccole, in contrasto con gli obiettivi generali di semplificazione amministrativa.
 
Per leggere la Circolare, CLICCA QUI.
 
Versione stampabile Versione stampabile Invia questa notizia Invialo ad un amico
  Decorazione
  « Torna all'elenco delle notizie

©2002-2014 Italiascuola srl, Via Bernini 22/A - 43100 Parma tel +39 0521 949014 fax +39 0521 952340 - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002
Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002).
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009

I contenuti di questo sito sono riservati; non ammessa la loro ulteriore comunicazione, diffusione o pubblicazione (a titolo esemplificativo e non esaustivo, la diffusione su altri siti internet o attraverso testate giornalistiche) se non dietro esplicita autorizzazione della Direzione.

Sede legale: Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736
Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002